Bonus bici. Come chiedere il rimborso

Dopo l’emergenza Covid si parla molto del Bonus bici; a molti non è però chiaro come funzioni e quali siano le modalità e le tempistiche per il rimborso.

Chi ha diritto a ricevere il bonus bici, fino a che limite si ha diritto al bonus, in che modo verrà elargito questo bonus?

Sono domande che tutti coloro che stanno pensando di comprarsi una bici o un monopattino si stanno ponendo in quanto le informazioni che arrivano sono sommarie e poco chiare.

Per le strade si vedono sempre più bici e monopattini, merito probabilmente anche del tanto citato bonus che dà diritto a uno sconto per l’acquisto. Per facilitare la procedura sta per essere rilasciata un’app ad hoc, vediamo di cosa si tratta e come funziona.

A chi spetta il bonus?

Il bonus bici e monopattini, introdotto dal decreto rilancio, spetta a chi abbia acquistato a partire dal 4 maggio 2020 un mezzo di mobilità alternativa.

Chi ha già acquistato una bicicletta elettrica o un monopattino elettrico, potrà chiedere un rimborso del 60% della cifra spesa fino a un massimo di 500 euro. Appena sarà online l’app e la piattaforma digitale, sarà possibile generare direttamente uno sconto di cui poter fruire presso i negozi.

Il bonus bici spetta ai cittadini maggiorenni residenti (non basta essere domiciliati) nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane e nei capoluoghi di Provincia e ai residenti nei Comuni con più di 50.000 abitanti.

Non sono previsti inoltre vincoli familiari, in quanto il bonus bici monopattini è individuale.

Per essere più chiari, nel caso in cui tutti i membri maggiorenni di una famiglia residente in una zona che da diritto al bonus mobilità richiedessero lo stesso, ne avrebbero diritto: ad esempio se 5 membri richiedono 5 biciclette elettriche, tutti e 5 riceverebbero lo sconto del 60% per l’acquisto.

Distinzioni a seconda del momento dell’acquisto

Il bonus bici è valido per gli acquisti dal 4 maggio al 31 dicembre 2020, ma le modalità per accedervi si differenziano, sostanzialmente, in due fasi.

La prima riguarda chi ha già acquistato una bici o un monopattino (purché l’acquisto sia avvenuto dopo il 4 maggio) prima del lancio dell’app e dell’attivazione della piattaforma ad hoc.

In questo caso si ha diritto a un rimborso del 60% di quanto speso, per questo è necessario aver conservato lo scontrino parlante per richiedere il bonus non appena la piattaforma sarà operativa (probabilmente da metà luglio).

Chi invece utilizzerà il bonus bici e monopattini nella seconda fase, quando sarà stata lanciata l’app ad hoc, potrà acquistare direttamente la bicicletta elettrica o un altro mezzo compatibile pagando solo il 40% del suo reale prezzo (Fino a un massimo di 500 euro). Il negoziante aderente riceverà il restante 60% a titolo di rimborso dallo Stato.

L’app al momento non è ancora disponibile anche se il Ministero dei Trasporti sta lavorando per renderla operativa entro il 15 luglio. Per accedere all’app sarà necessario il possesso dell’Spid (che serve comunque anche per ottenere il rimborso tramite la piattaforma).

Vuoi ricevere notizie, aggiornamenti e curiosità sul mercato immobiliare milanese? Iscriviti alla newsletter

Siete interessati ad una valutazione immobiliare professionalegratuita e senza impegno? Contatta noi di Cavour Immobiliare tramite questo modulo. Verrete ricontattati da un nostro esperto valutatore per fissare un appuntamento

Rimani in contatto con noi