Milano antica: immagini dal secolo scorso

La soggettiva di questa foto è con le spalle a piazzale Francesco Baracca, in direzione piazza Piemonte, sebbene il bivio mostri in modo più centrale la via Belfiore.

Immagine antica di Corso Vercelli a Milano
Le 2 tende bianche sulla destra oggi ospitano il famoso bar Torrefazione (Un tempo “Yesi”) di Corso Vercelli

Certamente l’elemento più interessante della fotografia è rappresentato dal sovrappasso ferroviario.

La sopraelevata impegnava le vie Francesco Cherubini, verso destra e la via Domenico Cimarosa, verso sinistra.

Immagine ravvicinata del sovrappasso ferroviario

I treni che procedevano verso destra entravano nello “Scalo Sempione” compreso tra le vie PallavicinoMassena e le vie Ippolito Nievo  – Francesco Ferrucci.

Una linea, in uscita dallo scalo Sempione percorreva la via Mussi, piazza Gerusalemme e dopo aver attraversato via Cenisio e via Stilicone si immetteva nello scalo Farini, denominato “nuovo scalo merci”.

Il palazzo di Via Cherubini dove un tempo c’era “Alla buona massaia” e oggi c’è ”Sephora”

Ma anche il “Gamba de legn”, il tram a vapore che fu soppresso nel 1957 per lasciare il posto ai mezzi di comunicazione più moderni, rappresentava per la zona Magenta un importante mezzo di comunicazione. 

La linea che percorreva corso Vercelli era quella diretta, ovviamente, a Magenta o a Castano Primo (la diramazione era a Sedriano).

Il “gamba de legn’” ha rappresentato per 80 anni la storia dei trasporti Della Milano antica, e moltissime foto ritraggono il suo ultimo viaggio, la sera del 31 agosto 1957, con un bagno di folla che lo saluta.

Al Museo della Scienza e della Tecnica è conservata una motrice con carrozza del 1909 nel Padiglione Ferroviario. Da notare che nel 1957 il sovrappasso ferrioviario era già stato smantellato.

L’unica attività che ha resistito all’inesorabile passare degli anni è quella della Farmacia (Oggi Farmacia Wagner) all’angolo fra Piazza Wagner e Via Marghera, sede di Cavour Immobiliare, che insieme a Via Belfiore, facevano parte del piccolo “Borgo” che si trovava fuori Porta Vercellina, chiamato Sala, uno di quei piccoli nuclei abitativi sorti attorno ad una vecchia Chiesa (San Pietro in Sala) che col tempo sono stati inglobati dalla crescente Milano.

Vuoi ricevere notizie, aggiornamenti e curiosità sul mercato immobiliare milanese? Iscriviti alla newsletter

Siete interessati ad una valutazione immobiliare professionalegratuita e senza impegno? Contatta noi di Cavour Immobiliare tramite questo modulo. Verrete ricontattati da un nostro esperto valutatore per fissare un appuntamento

Iscriviti per ricevere le ultime notizie, trend e aggiornamenti sul mercato immobiliare milanese

Iscrizione confermata